Holy Blood Santo Sangue

We are in Calabria the boot of Italy:

Since 1473 on the thursday of the Holy week the Battenti of the village of Verbicaro, come out in the middle of the night, the chosen ones of the village began an ancient ritual.   The legs redden for the flow of blood, then they begin to hit each other with the “linnet”. The blood begins to flow out,  a man approaches dressed normally, he takes a bottle to his lips and blows the wine on the wounds, after him other men do the same with the others,  3 times beating their thighs as the blood flows copiously. It is an honor to be a knocker a kind of initiation rite, a real man getting close to Christ.  On the Holy Friday the ritual continues in the village of Nocera Terinese, where the entire village partecipate to the flagellation.

Siamo in Calabria lo stivale d’Italia:

Dal 1473 il giovedì della settimana santa fanno il giro dei Battenti del borgo di Vermicaio,  in piena notte i prescelti del villaggio cominciano un antico rito. Le gambe arrossiscono per lo scorrere del sangue, poi iniziano a colpirsi a vicenda con il “linnet”. Il sangue comincia a fuoriuscire, si avvicina a un uomo vestito normalmente, si porta una bottiglia alle labbra e soffia il vino sulle ferite, dopo di lui altri uomini fanno lo stesso, per 3 volte picchiandosi le cosce fino a che il sangue scorre copiosamente. é un onore essere un Battente una sorta di rito di iniziazione per essere uomo e sentirsi vicino a Cristo.  Il Venerdì Santo il rito prosegue nel borgo di Nocera Terinese, dove l’intero borgo partecipa alla flagellazione.